Finalmente è Arrivata! [LODESTAR]

La regina delle ccd autoguida..la Lodestar..è impressionante..piccolissima..leggera..non vedo l’ora di provare tutto sul campo..Guida fuori asse Lacerta e Lodestar!

L’unico aspetto negativo che ho trovato è la porta st4 che non è convenzionale..quindi se si dovesse rompere..

piccolo problema rapidamente risolto con i driver win64.. ora mi basta un mezzo pomeriggio di sereno, e potrò collimare il cercatore polare, collimare il newton..e cosa più importante controllare le distanze per la messa a fuoco..sperando di non aver bisogno di una prolunga per la Lodestar..

Corro all’università!

Cieli sereni!

Giovedì 24 Marzo..al Potatosky

Splendida serata passata in compagnia degli amici..in onore del buon Claudio che momentaneamente lascia la Puglia..spero che abbia occasioni per venirci a trovare, perchè da quando si è unito al gruppo con la sua passione ha contagiato tutti!  Un’amicizia nata col botto (nel vero senso della parola..hahaha)  come tra cani e gatti..così tra un astrofotografo convinto e un visualista ortodosso è nata una bella amicizia..

Ieri mi ha fatto molto piacere conoscere Oronzo..qui ormai i dobson da 10″ spopolano!! meno male che ieri Michele e Ludo hanno fatto prove fotografiche..altrimenti griderei all’estinzione dei fotografi!

Insomma tutti si sono divertiti..un pò malinconici a fine serata per la partenza imminente dell’amico Claudio..

Facendo un resoconto anche a me ieri è andata bene, visto che senza autoguida ero partito con l’idea di non fotografare affatto, ma poi non ne ho potuto fare  a meno..

quindi quasi 1 ora di rosetta subframe da 2 min non guidati a 1600 iso  e 2 ore del presepe con stesse impostazioni..

oggi spero di integrare la rosetta, perchè nonostante sembrasse che nel raw non ci fosse nulla..la somma mi ha più che stupito!

qui una preview che non rende affatto, visto che ho fatto un flat sintetico (male) e uno strech veloce solo per far vedere il segnale..

Qui invece una foto di gruppo..da sinistra il nuovo aggiunto Oronzo, io, Ludovico, Matteo, Lorenzo, Riccardo Dionisio, Claudio, Lino e Michele! Peccato che manchi Cecilia..sconfitta dal freddo e dalla stanchezza..(che però come ha giustamente fatto notare Claudio..Ringrazio per la pazienza, per la dolcezza..e per le competenze..visto che la sto addestrando ad astrofotografa!)

Squadra perdente si cambia!

Giunto un pò all’esasperazione dopo una serata dal cielo perfetto, completamente buttata, ho deciso di modificare un setup con cui si vede lontano un miglio, ci litigo soltanto.

Quindi innanzitutto per semplificarmi la vita e capire se c’è qualcosa che sbaglio, ho preso il cannocchiale polare per la mia cgem, che ha da dimostrare ancora il suo pieno potenziale, quindi gli dò una mano alleggerendola. Si passa alla guida fuori asse. Una mezza pazzia visti costi, ma sicuramente un investimento utile per un futuro upgrade ad un’ottica più performante ma anche più pesante.

Quindi si cambia anche la Magzero..che mi ha servito degnamente, ma che è tempo di sostituire con una vera ccd, la Lodestar, segnale più pulito e specialmente moooooooolto più sensibile. (vero si che costa anche il doppio)

 

Fatte queste premesse e in attesa che arrivi tutto il materiale, un saluto alla magzero, 80ed e al rifrattorino guida. e si spera che questo sia l’ultimo periodo di stop forzato!

Consigli sui parametri di Phd..

Scrivo questo post per chi come me impazzisce con l’autoguida..

Queste considerazioni che cercherò di ampliare nel tempo son frutto di consigli di Matteo Quadri..che essendo diventati la bibbia per me, ho ritenuto condividere..altrimenti gli ospedali psichiatrici si riempirebbero di astrofili!

Lasciamo perdere le chiacchiere e arriviamo ai fatti:

>>RMS non deve essere superiore a 0,3
>> Se faccio pose da 2 secondi (si intende con l’autoguida) e vedo che la DEC “scappa”:

  • Aumento “max dec duration”
  • diminuisco il tempo di correzione (quindi i tempi di esposizione)

>>Se AR appare nervosa:

  • Aumentare il tempo di correzione (quindi i tempi di esposizione)
  • dminuire “Ra aggressiness” a 70 – 50%

>>Altro consiglio fondamentale è capire quale asse ci da problemi..quindi faremo 2 pose da 20 secondi..nella prima imposto il “rate” della montatura a 3, faccio partire il primo scatto e muovo la dec, nel secondo muovo l’ar, e mi salvo queste due foto, in maniera tale da capire l’orientamento della macchina fotografica, e successivamente durante le pose vere  e proprie comprendere quale asse mi ha creato problemi..

Spero aiutino anche qualcun altro..
Se qualcuno ha voglia di aggiungere qualcosa può scriverlo nei commenti!
Cieli sereni (che qua mancano da parecchio)