12 ore..più tante ore di elaborazione..

Ma ne vale la pena!! vedere una foto del genere fatta con un newton da 8″ cinese..bè sono soddisfazioni..La Lodestar si è fatta subito notare per la sua sensibilità..eccellente la guida fuori asse..ho risolto tutti i problemi..ero soddisfatto già da questa guida..

Ma parliamo di questa M106..una Galassia nella costellazione dei Cani da Caccia..

La foto che vi presento è la somma di subframe da 10 min l’uno a 800 iso per un totale di poco meno di 12 ore..ovviamente il tutto calibrato con bias e flat (una serie per ogni serata) e 4 ore di dark..che mi hanno risolto il problema delle bande..

La foto è stata eseguita il 31 marzo, 2 e 3 Aprile 2011. da Mola di Bari con un cielo leggermente migliore dal suburbano.Faccio uso del filtro idas lps per ovviare all’inquinamento luminoso..e direi che fa miracoli!!

Cliccate sulla miniatura per la versione originale a pieno formato..

Qui qualche crop a dimensione originale..

Vedrò di aggiungere anche una mappa..

Cieli sereni!

Annunci

5 thoughts on “12 ore..più tante ore di elaborazione..

  1. Ciao, scrivo qui che non ho trovato una tua mail sul blog. Leggendo alcuni tuoi articoli mi è venuto davvero il dubbio di stare sbagliando tutto, tipo ho sempre prediletto molte pose corte dove il segnale del soggetto si intravedeva e il rumore non prevaleva, invece vedo che tu fai il contrario: pose lunghe con molto rumore e poi sarà l’integrazione a toglierlo. Sbaglio io suppongo. Tu hai provato tutti e due i modi? Così è molto meglio? Riguardo a questo post invece mi ha davvero stupito il grafico quasi piatto! Premetto che ho la stessa montatura, calibro sempre alla perfezione con leggero sbilanciamento per eliminare i giochi, montatura revisionata negli accoppiamenti e tutto quanto ma il grafico oscilla sempre di almeno il triplo del tuo. Mi potresti dare qualche dritta o trucco del mestiere? Te ne sarei estremamente grato.

    • Tutti i consigli che vuoi 🙂
      1)Partiamo dalla montatura..io a sta storia di lasciare leggermente sbilanciato per eliminare i giochi non ho mai creduto..faccio un bilanciamento perfetto.. (all’inizio ci impiegherai un pò..ma ora ci metto 2 min) devi spostare il tele in tutte le direzioni e non si deve mai muovere..inoltre punta sempre a mano dove più o meno devi fotografare e assicurati che non ci sia alcuno sbilanciamento.
      2)prendi un oculare con forti ingrandimenti punta una stella, metti il rate a 1 e muovi prima l’ar poi la dec..stiamo controllando gli accoppiamenti..se la stella si muove subito e si ferma appena lasci il tasto è tutto ok..altrimenti vai in scope setup, e aumenta la compensazione del backlash..io ho per l’ar a 0 e per la dec a 30 (sia positivo che negativo).
      3)fai la calibrazione esattamente su una stella vicina al campo da fotografare..e segui in consigli che trovi in un post precedente per gestire phd guiding. ovvero devi modificare i parametri affinchè la guida diventi perfetta.

      La storia del segnale/rumore:
      Non so quale sia il tuo telescopio..quella foto è fatta con un 8″ f5, discretamente luminoso. Devi ragionare così..quello che vedi nella singola posa, è quello che può uscire nella foto finale integrando molto..se vuoi avere una foto più profonda devi allungare i tempi di posa (vedi per esempio m63), la differenza nel segnale rumore nell’integrazione si nota ad ogni raddoppio..(cioè ogni volta che integri raddoppiando il numero di pose).. non ti far spaventare dal rumore perchè per assurdo è maggiore nelle pose brevi.. la linea da seguire è avere sempre il fondo cielo chiaro..quello vuol dire che la tua posa ha la giusta esposizione.
      LIMITAZIONI: ovviamente l’estate è un problema..fa caldo e il rumore termico aumenta..ogni sei gradi raddoppia.. quindi nell’ultima foto ho sperimentato i 5 min a 1600 iso..che equivalgono quasi ai 10 min 80 iso con la differenza che i 10 min erano più puliti..quindi ho deciso attualmente che se non hai una 5d..dobbiamo rimanere a 800 iso..ed integrare di più.

      NB Usa sempre il dithering!!!! abbatte notevolmente il rumore, e cosa più importante evita che compaia il rumore a pioggia!

      Se hai altre domande o non sono stato chiaro su qualcosa fammi sapere sono a disposizione 🙂

      • Scusa il ritardo nella risposta..
        Ok per la 1, per la due invece se io vado a modificare la compensazione del backslash questa non va poi ad interferire con l’autoguida? (avevo letto così)
        Per la 3 si, lo faccio sempre.

        Per il S/N facendo pose così lunghe non rischio che il segnale del soggetto venga sommerso dall’inquinamento luminoso?
        Per integrazione intendi somma o media?

  2. Per quanto riguarda il backlash è proprio quello che vogliamo ottenere..se lo elimini faciliterai molto l’autoguida..e la differenza sarà tra stelle mosse e stelle puntiformi..perchè l’autoguida in realtà se il backlash è eccessivo inizia a ballare..e non corregge bene.

    Per quanto riguarda le pose..devi fare delle prove..a seconda del cielo che hai..usa un filtro Lps (light pollution soppression) quello dell’idas costa ma lavora bene.. il principio è farle più lunghe possibili in base al tuo cielo.

    integrazione era inteso aumento del numero di pose..

    • ok, allora provo a fare la calibrazione del backlash (appena riesco a ritagliarmi una nottata) e ti dico. Per il filtro le mie finanze piangono quindi temo rimanderò questo acquisto al futuro…

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...