La cometa Lovejoy mi ha fatto tornare sotto le stelle..

Ebbene si dopo l’ennesimo periodo di inattività astronomica sono tornato ad ammirare il cielo notturno. Ieri sera dopo pochi minuti mi sono ricordato il motivo della mia svogliatezza nel tornare a far foto: il freddo e l’umidità mi accolgono nella loro morsa.

La serata non è delle migliori è previsto che si annuvoli tutto ma ci provo lo stesso.. Le pleadi le distinguo con difficoltà e so che la cometa è li vicino!

Ho deciso di provare il nuovo setup leggero..un tele guida prestatomi da Alessandro e l’adattatore geoptik che mi permette di montare ottiche canon sul ccd!

le difficoltà nella messa a fuoco sono enormi, anzi devo risolvere qualche problema.. decido che l’ottica prescelta sarà l’85mm 1,8 a tutta apertura a cui ho aggiunto il filtro idas lps, e forse questa si rivelerà una scelta sbagliata perchè mi aspettavo decisamente più segnale..

questa è la foto 4 pose da 300 secondi..la coda c’è ed è enorme ma praticamente impossibile da tirar fuori con così poco segnale..

 

La cometa Lovejoy e le Pleadi

La cometa Lovejoy e le Pleadi

Farò altre prove con questo setup..perchè sicuramente si può fare decisamente meglio!

Cieli sereni

Luciano

Testando il filtro o3.. Crescent Nebula

Ieri sera sono venuti a trovarmi Michele e Alessandro per condurre dei test su una montatura e sulla mia camera di autoguida..mentre stiamo per smontare alessandro mi dice di aver comprato anche un filtro ossigeno 3..come resistere alla tentazione??

1897665_10204286844801578_3872921964409009922_n

Ho sempre desiderato fotografare la crescent e tirar fuori la “bolla” di ossigeno che la circonda..grazie al telescopio luminoso già in rgb complici 8 ore di integrazione era accennata..ma ieri sera ho deciso che era il momento di fare sul serio..pose da 20 minuti e via..per un totale di 4 ore (3 pose buttate per il vento troppo forte)..

sicuramente la difficoltà maggiore è quella di combinare l’O3 con i canali..all’inizio avevo scelto di dar maggior peso al verde e poco al blu..ma subito mi sono reso conto che dovevo fare l’esatto opposto..

 

Visto che mi si contesta sempre l’eccesso di saturazione, questa volta almeno sull’ossigeno non ho applicato la solita saturazione..

CRESCENT o3web

Qui la versione precedente..

Cieli sereni!

Ps ringrazio ovviamente Alessandro e Michele per la bella compagnia..alessandro non lo ringrazio per il filtro perchè me lo doveva😛 ahahah

Ngc 6914 [Round Finale]

Un soggetto che mi ha intrigato molto..ma mi ha creato parecchi grattacapi..alla fine ho integrato 5 ore di halfa con pose da 20 min.

Ovviamente nel fondere halfa ed rgb non bisogna farsi prendere troppo la mano nei contrasti. Infatti l'halfa aumenta già tantissimo i contrasti.

Ovviamente nel fondere halfa ed rgb non bisogna farsi prendere troppo la mano nei contrasti. Infatti l’halfa aumenta già tantissimo i contrasti.

Interessante anche notare come in questo canale manchi la componente blu a riflessione..

ed ecco il risultato finale..le stelle non mi convincono appieno..devo trovare qualche tecnica per migliorarle..

NCG6914 FINALEweb2

Cieli sereni..
Alla prossima!

Elephant’s Trunk nebula (IC1396)

Sempre approfittando delle serate limpide e della presenza della luna, sono alla terza sera di riprese..le prime due dedicate alla nebulosa velo e costellate di problemi..ieri sera invece con parecchia caparbietà sono riuscito a portare a casa 5 ore di halfa.

Il problema principale di questa nebulosa è la sua vastità, e la sua luminosità superficiale bassa.
Infatti per visualizzare la nebulosa e inquadrarla avevo bisogno di fare anteprime di diversi minuti.

Solito setup:
Newton 12″ f4 Orion Uk
cgem
qhy8l

 

5ore di integrazione sub da 20 minuti.
Ovviamente questa è un’anteprima..è la somma strechata senza dark..farà di base all’rgb

prova1web

Ngc6960 Integrata con Halfa

Approfittando di queste belle serate. però disturbate dalla luce lunare, ho montato il telescopio..

L’intenzione era di integrare notevolmente la nebulosa velo, ma tra appannamenti e mie sviste ho raccolto solo 3 Ore di integrazione, buttando la bellezza di quasi 7 ore in due notti.

Dato importante è che le pose sono da 20 minuti, e sono perfettamente inseguite e non è cosa da poco con la mia strumentazione.

Quindi il contributo è Qualitativo e non quantivativo..infatti le strutture della nebulosa sono decisamente più accentuate.

Inoltre ho provato ad usare Pixinsight, software molto potente ma un pò ostico da comprendere all’inizio.

veloFINALE+halfawebCritiche e commenti ben accetti!

Alla prossima!

Ngc6992.. Seconda parte della nebulosa Velo

Dopo aver presentato l’anno scorso la prima parte della nebulosa, (NGC6960 ), oggi pubblico la seconda parte ovvero la sezione orientale della nebulosa.

Dopodiché mi mancherà solo la parte centrale detto anche Triangolo di Pickering.

dati di scatto:
25*10min
newton 12″ f4
qhy8l
cgem

Ngc 6992

 Explanation: Wisps like this are all that remain visible of a Milky Way star. About 7,500 years ago that star exploded in a supernova leaving the Veil Nebula, also known as the Cygnus Loop. At the time, the expanding cloud was likely as bright as a crescent Moon, remaining visible for weeks to people living at the dawn of recorded history. Today, the resulting supernova remnant has faded and is now visible only through a small telescopedirected toward the constellation of the Swan (Cygnus). The remaining Veil Nebula is physically huge, however, and even though it lies about 1,400 light-years distant, it covers over five times the size of the full Moon.
[Text adapted from Apod Nasa]

Alla prossima!
Cieli sereni